domenica 29 marzo 2015

Noomray, la libreria on demand

Noomray è un esempio di inventiva femminile, di un grande talento e di una straordinaria empatia. La sua autrice è Donatella, una donna che si è inventata un lavoro per gioco, scrivendo una favola per il suo nipotino.
Noomray è un bel progetto di scrittura on demand che si avvale della collaborazione di diversi ghostwriters e di svariati illustratori. Si serve di un blog per approfondire e segnalare novità, occasioni speciali, storie particolari che coinvolgono il progetto in generale.
Non si può però parlare di blogging in senso stretto, né di funzione primaria del blog perchè la struttura del progetto intero gli fa ombra, lasciandolo perfino un po' indietro nell'aggiornamento delle tematiche trattate.
Ritornando perciò a Noomray, Donatella aggiunge intressanti dettagli e spiega che “tutti i libri vengono scritti, stampati, rilegati e spediti direttamente a casa del cliente. I costi dei libri per adulti partono da circa 55,00 euro”.
Per chi fosse interessato, basta inviare una mail a info@noomray.it con le richieste e magari indicando il budget a disposizione.
Trattandosi di un'attività su misura, chiunque potrà avere il suo libro e a qualunque costo.



2 commenti:

  1. NON COMPRATE NULLA DA LORO!Buongiorno! Purtroppo mi trovo a scrivere una pessima recensione su questa azienda, che mi ha lasciato senza 4 regali per 4 bimbi differenti il giorno di Natale! Ho comprato infatti 4 libretti, pagando 4 spedizioni, ma ancora non mi sono arrivati. Quando e se mi arriveranno mi dite voi cosa ci faccio, visto che Natale è già passato?! Verrò rimborsata? Continuerò a scrivere pessime recensioni sul vostro lavoro, perchè non siete stati per nulla professionali. Vi ho mandato più di una mail, senza ricevere mai alcuna risposta. E oggi che è lunedi mi aspettavo quanto meno di ricevere il materiale, ma niente. Neanche una mail per spiegare. NON COMPRATE NULLA DA LORO

    RispondiElimina
  2. Da: Noomray Info
    Data invio: ‎lunedì‎ ‎11‎ ‎gennaio‎ ‎2016 ‎12‎.‎24
    A: Storie di ordinaria BlogMania
    Ringrazio innanzitutto Raffaella, responsabile di questo blog, che ha provveduto a segnalarmi la recensione negativa della cliente che nel mese di dicembre ha acquistato, attraverso una campagna Groupon, dei libretti natalizi.
    Purtroppo abbiamo accettato con entusiasmo una campagna ad un costo veramente irrisorio, il libretto veniva venduto al cliente finale a 5,99€, credendo di poter usufruire di una buona campagna pubblicitaria a fronte di un nostro sforzo lavorativo, in un periodo già di per sé complicato.
    Quanto sto per scrivere non è affatto una giustificazione, ma una spiegazione, per far comprendere che dietro alle aziende, anche quelle on-line che non mostrano direttamente un volto, ci sono persone e organizzazioni a volte molto meno grandi di ciò che ci si aspetta.
    Sono la creatrice e responsabile di Noomray e ho deciso in prima persona di accettare la campagna di Groupon, facendo anche accelerare la messa on-line di un nuovo sistema di gestione per offrire un’esperienza migliore ai clienti e agevolare il nostro flusso di lavoro.
    Purtroppo, contro ogni aspettativa, questo ha provocato solo molti problemi tecnici, facendoci partire già in ritardo.
    Al ritardo tecnico, si è aggiunta poi un’iniziativa del nostro fornitore di stampa, che ha atteso l’invio di tutti i file (anche quelli creati a dicembre) per mandare in stampa il lotto di libri, nonostante noi avessimo concluso la maggior parte del lavoro il 28 novembre u.s..
    Abbiamo cercato in ogni modo di rispondere alle molte mail e di gestire nel contempo il normale lavoro natalizio, che è molto più alto della media dell’anno. Abbiamo anche scelto, però, di dare maggior rilievo alla produzione, incaricandoci anche di far stampare alcuni libri da un altro stampatore e di spedire con un altro corriere, (con costi molto più alti) pur di soddisfare il cliente.
    Dietro Noomray ci sono principalmente io, ci sono delle persone, non una grande azienda con mille dipendenti impegnati a far qualunque cosa, tranne lavorare o, peggio ancora, dediti a truffare l’ignaro cliente.
    Dietro Noomray ci sono degli esseri umani, e abbiamo cercato di fare del nostro meglio. A volte, purtroppo, non è sufficiente, a volte, purtroppo, si sbaglia.
    Mi scuso personalmente con la cliente, ho risposto a molte mail e mi sembra strano non averlo fatto direttamente, ma lo faccio anche attraverso questo blog.
    Purtroppo fare impresa in Italia non è semplice, e accettare la campagna di Groupon ci sembrava solo un buon modo per farci conoscere da più clienti, abbiamo investito più di quanto abbiamo guadagnato, e invece ci si è ritorta contro.
    Ci sono sistemi complessi che costringono realtà piccole come la nostra a fare il passo più lungo della gamba, solo per rischiare di poter fare un salto di qualità.
    Non accetteremo più collaborazioni o campagne per le quali sappiamo di non essere strutturati e se posso dare un consiglio, è ciò che suggerirei anche a colleghi e affini.
    Bisognerebbe fermare questo business del “costo minore”.
    Noomray esiste dal 2008, è nato dal nulla, con pochi risparmi messi a disposizione di un sogno. La professionalità, unita all’originalità del progetto, mi ha consentito di arrivare sin qui.
    Oggi abbiamo sbagliato, oggi ho sbagliato, ma l’unico modo che conoscono per non commettere errori è stare fermi. Ed è impossibile.
    Invito la cliente a ricontattarci al fine di trovare un modo per “ricompensare” il disservizio, come fatto con tutti gli altri clienti.
    Al di fuori di questo spiacevole caso, Noomray non ha mai avuto problemi simili.
    La cliente invita a Non acquistare da noi, io invito a farlo direttamente invece, avendo un contatto diretto senza intermediari, certi che dietro lo schermo ci sono persone e non macchine, disponibili a trovare una soluzione.
    Auguro a chi si scaglia senza conoscere l’intera vicenda, di non sbagliare mai.
    Ma a questo punto sbagliare equivarrebbe a non vivere.
    Grazie per il diritto di replica,
    Donatella"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...