venerdì 13 giugno 2014

Controversa omeopatia

Omeopatia: c'è chi ci crede e chi non ci crede.
Per la prima metà essa rappresenta una valida alternativa alla medicina e per la seconda metà è soltanto un palliativo, un prodotto pseudofarmaceutico commerciale basato sul noto effetto placebo.
Dove sta la ragione?
La dott.ssa Roberta Carobbi, di Grosseto, ci spiega i punti di forza di questa medicina alternativa:
“L'Omeopatia Unicista, come dice il fondatore C.F. Samuel Hahnemann, nella sua opera Organon dell' arte del guarire, è l'unica cura efficace. I risultati offerti da questa medicina permettono di migliorare la qualità della vita, molte volte è possibile, dopo la cura, ridurre i farmaci allopatici (es. antipertensivi, ansiolitici, etc.) o aver un miglior compenso della patologia. L'obbiettivo è rendere sani i mali, tenerli per mano durante il processo di guarigione e poi lasciarli liberi in modo da dedicarsi alla loro vita. L'Omeopatia ti dà una consapevolezza della vita e di te stesso diverso, ti fa riscoprire, ti fa comprendere meglio chi sei e cosa vuoi.”.
Il blog è nato dal desiderio di diffondere questa conoscenza che, a quanto pare, in Italia e in modo particolare nel Sud, viene schiacciata dalla disinformazione e dalla diffidenza.
In fondo, informarsi non costa niente.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...